INFORMAZIONI – ESPERIENZE – NOVITA’

Mons. Giacomo Cirulli nominato vescovo di Alife-Caiazzo, oltre che di Teano-Calvi

Prosegue il processo di accorpamento di alcune diocesi italiane iniziato nel 2019. Oggi infatti papa Francesco ha nominato vescovo di Alife-Caiazzo monsignor Giacomo Cirulli, dal 2017 pastore di Teano-Calvi, unendo in persona Episcopi le due diocesi campane. Monsignor Cirulli, 69 anni, originario di Cerignola (Foggia), laureato in medicina, ha compiuto il cammino di formazione al sacerdozio nell’Almo Collegio …

Mons. Giacomo Cirulli nominato vescovo di Alife-Caiazzo, oltre che di Teano-Calvi Leggi altro »

Sfida su TikTok, bambina morta a Palermo. Don Ravagnani: “Non lasciare mai soli i piccoli nel vasto mondo dei social”

“Un profilo social è come una chiave che apre il mondo molto vario dei social network. Se hai un account hai una chiave che ti butta dentro un mondo dove c’è di tutto: contenuti di bambini, contenuti di valore, informazione, ma anche contenuti negativi, pornografia, fake news, challenge pericolose”, spiega il giovane sacerdote di Busto Arsizio …

Sfida su TikTok, bambina morta a Palermo. Don Ravagnani: “Non lasciare mai soli i piccoli nel vasto mondo dei social” Leggi altro »

Rotta balcanica: il dramma dei migranti. Appello Caritas Italiana

Si aggrava sempre di più, anche per il peggioramento delle condizioni meteorologiche l’emergenza umanitaria per i migranti bloccati in una situazione disumana al campo di Lipa, nel nord-ovest della Bosnia e Erzegovina. Abbondanti nevicate e temperature che scendono fino a -10°C mettono a rischio la vita di circa 900 persone che vivono nel campo in condizioni …

Rotta balcanica: il dramma dei migranti. Appello Caritas Italiana Leggi altro »

Catastrofe umanitaria per i migranti in Bosnia e Erzegovina e lungo la rotta balcanica

Un’insostenibile situazione si è venuta a creare in Bosnia e Erzegovina nei confronti dei migranti in transito, in particolare nelle ultime settimane nella regione di Bihac (nord ovest del paese, nei pressi del confine con la Croazia) che sta causando una grave violazione dei più importanti diritti umani e sta seriamente mettendo a rischio la vita di migliaia …

Catastrofe umanitaria per i migranti in Bosnia e Erzegovina e lungo la rotta balcanica Leggi altro »

Napoli ha un nuovo arcivescovo: è il 57enne Domenico Battaglia

L’arcidiocesi di Napoli ha un nuovo pastore. La scelta di papa Francesco è caduta su monsignor Domenico Battaglia, 57 anni, originario di Satriano in provincia di Catanzaro, dal 2016 vescovo di Cerreto Sannita-Telese- Sant’Agata dei Goti in Campania. Subentra al cardinale Crescenzio Sepe, 77 anni, alla guida della diocesi partenopea dal 2006. L’annuncio è stato dato alle 12, …

Napoli ha un nuovo arcivescovo: è il 57enne Domenico Battaglia Leggi altro »

Papa Francesco denuncia la fame nel mondo: la vergogna più grande è la nostra indifferenza

“C’è tanta fame, anche nel cuore delle nostre città, e tante volte noi entriamo in quella logica dell’indifferenza: il povero è lì, e guardiamo da un’altra parte. Tendi la tua mano al povero: è Cristo”. Le parole di Papa Francesco all’Angelus della quarta Giornata mondiale dei poveri sono un monito ancora più pressante durante la pandemia. All’emergenza …

Papa Francesco denuncia la fame nel mondo: la vergogna più grande è la nostra indifferenza Leggi altro »

“Il Papa ci ricorda – afferma Soddu – che incontrare i bisogni degli ultimi deve essere per noi una costante, non un fatto legato all’emergenza: il grido dei poveri deve trovare il popolo di Dio in prima linea. La comunità deve scegliere i poveri riconoscendone la centralità e facendo famiglia con loro”. “La Chiesa – conclude il Direttore della Caritas – ha tanto da mettere in campo a livello di condivisione, stimolo verso le istituzioni e costruzione del bene comune. Ogni cristiano deve sentirsi segno di una chiesa in uscita e parte di un progetto che ha contribuito a scrivere”.

2 Novembre 2020, COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI: Ascoltare il silenzio

L’esperienza di amicizia vissuta nel silenzio e nei sussurri dei vialetti cimiteriali diventa un monito a tenere vive le relazioni affinché la comunità non si frantumi, soprattutto nel tempo della pandemia. Una domanda infine nasce da quei cimiteri recenti che sono formati dalle onde di un mare come il Mediterraneo, oppure dalle zolle di un …

2 Novembre 2020, COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI: Ascoltare il silenzio Leggi altro »