progetto geniori e figli

Progetto “Genitori e Figli”

Le motivazioni che hanno spinto la Caritas Diocesana di Teano-Calvi a proporre questo progetto sono emerse dalle attività quotidiane svolte in piena sinergia con le Caritas Parrocchiali volte a sostenere nuclei di “famiglie svantaggiate” non solo sotto il profilo dell’assistenza medica ed alimentare ma soprattutto nel sostentamento di tipo scolastico-formativo dei loro figli. In questo contesto i minori rappresentano la categoria più debole, più bisognosa di cure e di sostegno, ma al tempo stesso anche quella più ricca di risorse. I minori risultano essere vittime di un’emergenza educativa e culturale che non risparmia le famiglie in cui vivono, impossibilitate a seguirli nel loro percorso formativo. I minori sono, dunque, germogli di un futuro da custodire e coltivare e la cultura pilastro e sostegno della società. E’ fondamentale partire dai piccoli per realizzare cose grandi. L’istruzione è il grande motore dello sviluppo personale.

Nella presente proposta progettuale si vogliono prendere in considerazione tutte quelle famiglie che sperimentano una povertà non solo materiale ma anche di carattere socio culturale, attraverso l’attivazione di percorsi formativi per il recupero scolastico, laboratori di attività ricreative, educazione allo sport e alla legalità. L’idea è data dal desiderio non tanto di insegnare qualcosa, quanto piuttosto che a tutti venga dato il desiderio e la possibilità di imparare, accorciando le distanze e ponendo l’accento sull’immagine di una Caritas in movimento che non attende immobile, ma che va incontro.

La Caritas Diocesana oltre a garantire l’attuazione piena del predetto progetto, attraverso lo stesso, realizzerà anche le seguenti attività:

  • Promuovere attraverso i suoi collaboratori, operatori e volontari il recupero scolastico di studenti di scuole elementari e medie con difficoltà socio-economiche;
  • Promuovere l’attuazione del progetto realizzando percorsi di sensibilizzazione delle famiglie, delle scuole e del Comune;
  • Promuovere lo sviluppo dei talenti;
  •  Realizzare laboratori ricreativi;
  • Educare al rispetto di sé e degli altri;
  • Orientare le scelte scolastiche;
  • Facilitare il rapporto scuola-famiglia;
  • Formare operatori, collaboratori e volontari;
  • Organizzare eventi in concomitanza di alcuni eventi forti dell’anno;
  • Progettare incontri di programmazione e verifica con gli Enti sostenitori del progetto ;

Il predetto Progetto, dunque, denominato “ Genitori e Figli” Icona della Sacra Famiglia “,  fortemente voluto dalla Caritas Diocesana di Teano- Calvi e partito nel lontano Gennaio dell’anno 2015, si svolge presso il centro Pastorale di Teano sito in Teano (CE), Vico Ginnasio nel rispetto temporale del normale calendario scolastico;

Attualmente conta all’incirca venti ragazzi di età compresa tra gli anni sei e gli anni 13, frequentanti sia la scuola di istruzione primaria che quella di istruzione secondaria della città di Teano e paesi limitrofi.

L’accesso del ragazzo, avviene in seguito ad un breve colloquio formativo ed informativo con la famiglia di provenienza, la quale all’atto dell’iscrizione del proprio figlio/a si impegnerà a leggere e sottoscrivere una modulistica inerente il funzionamento del Centro e la conoscenza di ogni attività laboratoriale ad esso collaterale  tipo: ceramica, cartapesta, manualità espressiva, l ‘angolo del racconto epico-fantastico, educazione civica, laboratori di potenziamento della lingua italiana, della lingua inglese  e delle nozioni matematica.

Oltre al recupero didattico del ‘alunno/a, nell ‘esecuzione del Progetto sono previste  non solo gite istruttive fuori porta, ma anche passeggiate finalizzate alla conoscenza storico-geografica del proprio territorio, proiettando il tutto in una dimensione non di occasionalità ma di  sistematicità in continuo confronto con le proprie esperienze e con tutte le risorse disponibili.